Domenica 16 febbraio 2020
ore 17.00

HANS DETTO “EL GRETEL”

di Fiorenza Montanari

Una performance in chiave moderna della nota favola di Hansel e Gretel, ambientata nell’attuale cornice del flusso migratorio dal Sud America negli Stati Uniti, dove ancora oggi bambini disperati vengono messi in gabbia e dalle cui sbarre vedono il miraggio dell’abbondanza smisurata di cibo. Il racconto fa nascere domande su cos’è la libertà e la giustizia, sul perché nel mondo c’è chi non ha da mangiare, e perché si costruiscono muri, sia reali che virtuali, per tenere gli altri fuori dalle nostre vite.