Finestre di carta


mese del libro 2022

Finestre di Carta è l’evento letterario del Cineteatro San Filippo Neri.
Il nome nasce dall’idea che ogni libro apra gli occhi a nuovi mondi e a nuove prospettive, e ogni anno l’evento apre le sue “persiane” su un tema diverso. Il tema scelto per quest’anno è la Donna: sarà il fil rouge degli appuntamenti di Finestre di Carta 2022.
Attraverso le storie delle protagoniste, ci soffermeremo, in particolar modo, sulla capacità unica di saper rinascere ogni volta dagli ostacoli che la vita inevitabilmente ci pone davanti. Come ogni anno, ospiteremo tre libri, tre presentazioni, tre serate in compagnia degli autori e ogni presentazione sarà accompagnata da un’altra forma d’arte, per arricchire il contenuto delle pagine: musica, pittura, teatro.

Visto il successo dell’edizione precedente, abbiamo voluto confermare un elemento della modalità: l’evento si svolgerà sia in presenza che online!
Non ci sono proprio più scuse per non partecipare: che tu sia su una poltrona del Cineteatro o su quella di casa tua, ti aspettiamo per un incontro e un dialogo intimi con gli autori.

Come fare per partecipare?

Per assistere in presenza, è sufficiente presentarsi presso il Cineteatro San Filippo Neri all’orario di inizio della presentazione. Ricorda di portare con te il green pass rafforzato!

Per seguire la diretta online, invece, basta collegarsi alla pagina Facebook del Cineteatro (clicca qui) o al nostro canale Youtube (clicca qui) all’orario stabilito per ogni appuntamento letterario.
E se non riesci a seguire la diretta, non ti preoccupare, troverai le registrazioni sulla nostra pagina Facebook e potrai rivederle quando vuoi!

ATTENZIONE: l’incontro di domenica 6 marzo alle ore 17 si svolgerà SOLO online.

Questi i tre appuntamenti:

una-valigia-piena-di-umanita

Domenica 20 Febbraio
ore 17.00

UNA VALIGIA PIENA
DI UMANITÀ

di Luciana Pulcini


conversa con l’autrice
Vincenza Meloni

Se ci avventuriamo nel libro di una vita ci accorgiamo di ritrovarci dentro ad un romanzo. Così è per “Una valigia piena di umanità”, un libro dedicato ad una donna anonima, semplice, che ha percorso il secolo scorso, senza mai allontanarsi troppo dal suo mondo: quello contadino fatto di ritmi e gesti quotidiani, impregnato di fatica, di miseria e di enormi sacrifici per uscirne fuori, e più tardi quello della periferia di un piccolo paese in cui riscattare le proprie origini contadine e gettare le basi per il futuro dei propri figli. È Gentilina la protagonista di questa storia, mai nome poteva calzarle a pennello. Lei era l’emblema della gentilezza, del passo leggero, di chi sa fare spazio al prossimo, di chi, nonostante il dolore e le malattie, sa sempre lasciare un varco alla speranza.
In questo suo viaggio girato in un microcosmo di luoghi, di persone, di eventi, riempirà la propria valigia di gesti, parole, esempi di grande umanità.

io-sono-joy

Domenica 6 Marzo
ore 17.00

IO SONO JOY

di Mariapia Bonanate


conversa con l’autrice
la protagonista del romanzo

Joy ha 23 anni quando a Benin City viene convinta da un’amica di fiducia a partire per l’Italia con la promessa di un lavoro con il quale potrà mandare denaro alla sua famiglia e proseguire gli studi. Le basteranno poche ore di viaggio per rendersi conto che è stata ingannata ed è precipitata in un girone infernale: la drammatica traversata del deserto, i campi di detenzione libici, il barcone alla deriva nel Mediterraneo. Salvata miracolosamente dal naufragio, al suo arrivo in Italia scopre che il lavoro promesso è la strada, dove la madam l’obbliga a prostituirsi con il ricatto del vudù e di un debito di 35.000 euro.
Ma Joy, anche nei momenti più drammatici, sorretta dalla forza atavica delle donne della sua terra, non smarrisce mai la fiducia in quel Dio che, sin da bambina, sente come un Amico che abita in lei. Un libro potente, raccontato in prima persona dalla testimone eccezionale di questo “crimine contro l’umanità”, come lo ha definito Papa Francesco nella Prefazione da lui scritta al romanzo.

un-nuovo-inizio

Domenica 13 Marzo
ore 17.00

UN NUOVO INIZIO

di Marco Mencacci


conversa con l’autore
il prof. Francesco Rosaspina

“Un nuovo inizio” è un libro al femminile scritto da un uomo. Un punto di vista interessante, introspettivo, inaspettato. Elena, nata in Inghilterra da genitori italiani, provata dal fallimento di relazioni sentimentali deludenti, sceglie di lasciarsi alle spalle il passato e ritrovare la fiducia in se stessa e nell’amore, nonostante tutto. Decide quindi di trasferirsi in Umbria presso una zia. In quei luoghi, la pace e l’immobilità delle acque del Trasimeno riescono a placare i tumulti del suo animo e diventano un punto di partenza, per prepararsi a un nuovo inizio. Al percorso della protagonista si intrecciano le storie di altri personaggi, ognuno impegnato, più o meno consapevolmente, nell’affrontare un cambiamento, un nuovo capitolo della vita. Tema centrale del libro è proprio il cambiamento, che trova il suo palcoscenico naturale nella campagna umbra: la natura, i borghi, i tramonti e la cucina locale fanno da cornice alla storia, accompagnando dialoghi e situazioni.

gabbia

La rassegna è a ingresso libero.