FINESTRE DI CARTA


mese del libro 2020

Finestre di Carta è l’evento letterario del Cineteatro San Filippo Neri. Il nome nasce dall’idea che ogni libro apra gli occhi a nuovi mondi e a nuove prospettive, e ogni anno l’evento apre le sue “persiane” su un tema diverso.
Il tema scelto per quest’anno è la salvezza: sarà il fil rouge degli appuntamenti di Finestre di Carta 2020.
Come ogni anno, ospiteremo tre libri, tre presentazioni, tre serate in compagnia degli autori e ogni presentazione sarà accompagnata da un’altra forma d’arte, per sottolineare il contenuto delle pagine: cinema, pittura, origami.
Novità di quest’anno è invece la modalità: l’evento si svolgerà interamente online!
Entreremo nelle vostre case, rendendo l’incontro e il dialogo con gli autori ancora più intimi.

COME FARE PER PARTECIPARE?

Per trovare il video della diretta, basta collegarsi alla pagina Facebook del Cineteatro (clicca qui) o al nostro canale Youtube (clicca qui) all’orario stabilito per ogni appuntamento letterario.
Vuoi saperne di più su come funzionerà l’evento? Guarda la registrazione della diretta di presentazione!
E se ti sei perso la diretta, non ti preoccupare, troverai le registrazioni sulla nostra pagina Facebook e potrai rivederle quando vuoi!

Questi i tre appuntamenti:

Venerdì 13 Novembre

ore 21.15

LA MIA
SECONDA VOLTA

di Simone Riccioni, Giorgia Benusiglio


conversa con l’autore
Christina B. Assouad

Diciott’anni, vitale e creativa, un talento ancora da indirizzare: questa è Giorgia. Brucia dalla voglia di finire la quinta liceo artistico ed evadere dalla provincia dove è cresciuta, la stessa in cui, per studiare all’Accademia di Belle Arti, s’è ritirata Ludovica. Lei di anni ne ha ventitré e sa già cosa vuole: diventare scenografa. Conoscendosi tramite il fratello di Giorgia, scopriranno l’imprevedibilità del destino, tra amicizie profonde, amori inaspettati e sogni d’evasione accesi da una variopinta carovana sulle rive d’un lago. Troveranno il coraggio di affrontare le conseguenze delle loro scelte, perché nessuno è un’isola e il gesto di ognuno, nel bene o nel male, si riflette su tutti gli altri. Un viaggio verso l’età adulta che tocca le speranze, i timori, le difficoltà e le gioie di ogni percorso di crescita.
Tratto dall’omonimo film liberamente ispirato alla storia di Giorgia Benusiglio.

Sabato 21 Novembre

ore 18.00

COME DANTE PUÒ
SALVARTI LA VITA

di Enrico Castelli Gattinara


conversa con l’autore
Luciana Pulcini

“Una poesia può viaggiare lontano, il teatro può parlare a chi non ne aveva mai neppure intuito l’esistenza, un brano musicale può scuotere l’animo di chi non immaginava futuro. È una forza che ha superato i millenni, assai più potente delle guerre e delle tragedie che l’umanità è stata capace di infliggere a se stessa.” Nell’era dell’effetto Dunning-Kruger, quella distorsione per cui chi meno sa più crede di sapere, è bello scoprire che invece ci sono stati casi – e tanti – in cui sapere, ricordare, rievocare ha fatto letteralmente la differenza tra vivere o morire, tra fortuna e miseria, tra resistenza e disperazione. E non il conoscere pratiche estreme di sopravvivenza, ma il fatto di riportare alla mente il brano di un grande classico imparato a memoria ai tempi della scuola, di sapere come posare le dita su uno strumento musicale, di riuscire a immaginare un dipinto o poter scattare una fotografia, di comprendere, se non interpretare, un’opera teatrale. Il fatto di avere l’opportunità di accedere alla cultura. Sì, alla cultura. Enrico Castelli Gattinara tutti i giorni deve trovare il modo per convincere i suoi ragazzi che conoscere serve. E quando loro sbuffano alla richiesta di imparare qualche verso di Dante a memoria, comincia a raccontare loro la storia di un uomo che grazie a quelle terzine è sopravvissuto al campo di concentramento.

Domenica 29 Novembre

ore 18.00

RICORDI D’INVERNO

di Eliana Enne


conversa con l’autore
Sara Amelia Maccarrone

La vita di Ludovica Sabatini scorre apparentemente tranquilla. Si divide tra il lavoro di segretaria all’EUR di Roma per l’avvocato Simone Menarini, le serate a Trastevere con l’amica del cuore Agata e una relazione altalenante con Andrea, fino a quando si presenta allo studio Menarini un nuovo cliente. È alla ricerca di sua figlia Giulia, con cui non ha più rapporti da tredici anni. Il suo nome è Guido Ursini e il suo racconto porta improvvisamente in superficie il passato che Ludovica ha tenuto nascosto a tutti: quando lavorava per “Rudy lo squalo”, un professionista senza scrupoli, quando l’ambizione sfrenata e la ricerca del successo a ogni costo le avevano riempito le tasche di soldi ma l’avevano spinta sull’orlo del baratro e allontanata da Davide, il grande amore della sua vita. Guido, Ludovica, Giulia, Davide, personaggi differenti per età ed esperienze ma tutti in cerca di riscatto, di una seconda occasione. Le loro vite si intrecciano e si condizionano in un percorso narrativo che mescola passato e presente e che li vede intrappolati in un inverno con cui dovranno fare i conti e da cui proveranno a liberarsi per poter trovare finalmente un’occasione di felicità.

gabbia

La rassegna è a ingresso libero.